LUXURY BEAUTY TAILORED TO YOU

Le certificazioni dei cosmetici naturali e dei cosmetici bio: cosa sono e chi sono gli enti certificatori ufficiali.

Dopo aver approfondito l’argomento ingredienti ed elencato quelli che non dovrebbero mai finire sul vostro corpo, un altro metro di valutazione utile per decidere quale prodotto di bellezza naturale scegliere, sono le certificazioni cosmetiche. Cosa sono? Chi le fa? Cosa garantiscono?

Sicuramente ti sarà capitato tante volte di osservare la confezione di un prodotto cosmetico e vedere, oltre alla lista degli ingredienti (INCI), vari simboli, magari mai visti prima o di cui non conosci il significato. Spesso uno di questi simboli rappresenta un ente certificatore. Questo dettaglio è sicuramente un aiuto per capire la validità di un prodotto. Scopriamo perché.

Gli enti certificatori più autorevoli del settore.

Soil Association (Inghilterra), Ecocert (Francia), USDA (Stati Uniti), ICEA (Italia), Bioforum (Belgio), BDIH (Germania), sono solo alcuni degli enti certificatori di cui parliamo. Essi valutano sia i cosmetici naturali che i cosmetici naturali biologici e li proteggono dalla confusione del mercato della cosmesi naturale, dove essere “truffati” è facile.

Questo succede perché non esiste una vera norma del settore ed il termine “cosmesi naturale” può quindi essere usato indiscriminatamente dalle aziende anche quando il prodotto non è affatto naturale. Nel nostro articolo Caos Beauty abbiamo approfondito quanto sia difficile infatti individuare un prodotto veramente “clean”, naturale e realizzato nel rispetto dell’ambiente.

Le certificazioni nel mondo.

Chi sono gli enti certificatori? Si tratta di organizzazioni private di grandi dimensioni, del tutto indipendenti dai produttori. Un marchio di cosmesi che desidera essere certificato da questi enti dovrà rispettare numerosi standard di qualità.

  1. SOIL ASSOCIATION: ente inglese che garantisce una certificazione rigorosa. Esamina l’intero processo di produzione del marchio da certificare: dall’approvvigionamento degli ingredienti, fino alla valutazione del packaging. Richiede inoltre informazioni per determinare se l’azienda in questione produce in modo sostenibile i suoi prodotti, cioè rispettando l’ambiente. Il marchio viene poi controllato ogni anno per verificare che rispetti ancora gli standard richiesti.
  2. ECOCERT: organismo di controllo e certificazione francese, con più di 25 anni di esperienza. Ecocert è stato infatti il primo ente a sviluppare uno standard sia per i cosmetici naturali che per i cosmetici biologici. Durante il processo di certificazione Ecocert controlla la conformità delle materie prime e convalida le formule. Si assicura inoltre che vengano utilizzati ingredienti da risorse rinnovabili e trattati con processi rispettosi dell’ambiente. Infine, verifica quanto sia biodegradabile o riciclabile il packaging del prodotto.
  3. ICEA: l’ente italiano ICEA (Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale) nasce nel 2000. Certifica i prodotti Eco Bio ed i cosmetici naturali sulla base di criteri di sostenibilità ambientale. Privilegia l’impiego di ingredienti biologici e sostanze chimiche di origine naturale. Effettua inoltre test obbligatori sul prodotto finito e verifica che i claim usati dall’azienda siano veritieri.
  4. USDA ORGANIC: voliamo in America. Questo è l’ente di riferimento per il mercato americano che certifica il biologico a più livelli (“100% Organic”, “Organic”, “Made with Organic ingredients”). Ha lo scopo di garantire ai consumatori che i prodotti biologici che acquistano siano realizzati, lavorati e certificati secondo gli standard organici nazionali.
certificazioni cosmetici bio e cosmesi naturale

L’Europa e lo Standard COSMOS.

Le principali organizzazioni di certificazione europee, (comprese alcune appena analizzate), vista la richiesta sempre più crescente di cosmetici controllati e certificati, hanno collaborato insieme per sviluppare Cosmos (Cosmetic organic standard). Di cosa si tratta?

Da Gennaio 2017 Cosmos è il nuovo standard unico europeo per le certificazioni dei prodotti cosmetici biologici e naturali a cui tutti i collaboratori (Soil Association, Ecocert, ICEA, BDIH, CosmeBio, etc.) devono attenersi.
Cosmos è un’associazione internazionale senza scopo di lucro registrata in Belgio e prevede due livelli distinti di certificazione (una per i prodotti biologici ed una per i prodotti naturali). I prodotti certificati da Gennaio 2017 in poi avranno quindi sulla confezione la certificazione con la firma Cosmos.
Le garanzie sono molteplici, come ad esempio: nessun ingrediente OGM presente nel prodotto analizzato, nessun ingrediente di derivazione chimica controverso, assenza di parabeni, ftalati, coloranti e profumi sintetici, etc.

Se desideri approfondimenti su COSMOS puoi leggere la guida completa e gli standard garantiti direttamente qui: COSMOS Standard

beauty naturale e biologico certificato

Abbiamo visto che ogni ente certificatore ha diversi livelli di certificazione possibile in base al tipo di prodotto. Quando si tratta di cosmetici con certificazione biologica, le procedure sono ancora più rigide e le regole sono diverse (viene garantita la presenza di una percentuale minima di ingredienti vegetali biologici, sotto la quale il prodotto non può essere certificato come Bio).

Importante!

Le certificazioni semplificano la vita nella ricerca di un prodotto sicuro e naturale e rappresentano un valore aggiunto ed una garanzia in più quando si vuole acquistare un cosmetico. Tuttavia non si può affermare che un prodotto cosmetico senza certificazioni non sia naturale. Un marchio è libero di decidere se certificare o meno i propri prodotti, sottoponendosi ai controlli di una organizzazione indipendente e fornendo così ai clienti garanzie maggiori.

Se un brand non presenta certificazioni non si può dire che non rispetti comunque gli standard eco-bio e che quindi i prodotti siano altrettanto validi e sicuri. Gli enti certificatori infatti risultano dispendiosi per le piccole realtà nate da poco o per marchi a conduzione familiare che non hanno ancora avviato le pratiche per essere certificati.

Per poter valutare un prodotto oltre alle certificazioni, è importante conoscere bene gli ingredienti potenzialmente dannosi per la nostra salute. Nell’articolo INCI Cosmetici: ingredienti da evitare abbiamo proprio approfondito questo argomento. Se vuoi saperne di più, ti consigliamo di leggerlo subito!

 

Alla prossima fermata!
23 St Beauty

My Rewards
CARRELLO0
Non hai prodotti nel Carrello!
Continua lo Shopping
0